Powered by Blogger.

The Orphanage (2007)

mercoledì 12 novembre 2008

(El Orfanato) - Spagna/Messico - Horror - 105'
di Juan Antonio Bayona

Una coppia con il figlio si trasferisce in un vecchio orfanotrofio con l'intenzione di trasformarlo in una casa famiglia per bambini bisognosi. Durante l'inaugurazione il bambino scompare senza lasciare traccia.

A differenza di Sam Raimi, che ha prodotto insulsaggini del calibro di 30 Giorni di Buio o del mediocre Boogeyman, Guillermo del Toro, produttore e promotore di questo film, sembra puntare su un cavallo vincente. Bayona ha tutte le carte in regola per entrare a far parte della cerchia degli esponenti dell'horror iberico, al fianco di Balaguerò, Amenabar e Del Toro stesso.


The Orphanage riprende quel concetto di horror psicologico basato su atmosfere e sensazioni piuttosto che su reali scene di orrore, anche se, in qualche occasione, il regista ci regala un paio di immagini davvero disturbanti. Il film è pieno zeppo di citazioni di altri film come Shining, Poltergeist, Nameless, La Spina del Diavolo, Il Sesto Senso, e la struttura che vede il protagonista cercare di ricostruire indizi perduti nel tempo è quella classica degli horror nipponici del genere The Ring o The Grudge. In questo tripudio di clichè non poteva mancare il colpo di scena rivelatore nel finale.

Tuttavia, pur non potendosi definire inusuale, The Orphanage risulta un film originale, rimescola fatti e situazioni già viste ed ottiene un prodotto nuovo che offre un buon intrattenimento. Come opera prima non c'è male, e lo stesso Del Toro in Cronos ('92) non credo abbia saputo fare di meglio.

sette


Al cinema dal 14 Novembre

2 commenti:

# Steven 16/01/09, 23:26  

E' stato un pessimo film secondo me!


# Uomo focaccina 14/04/09, 23:15  

IO non mi trovo d'accordo su 30 giorni di buio. Credo che sia molto molto meglio della massa di immondizia che puntualmente ci propinano. Boogeyman è sottozero, su questo non ci piove.




Scrivi un commento